Último número
Entrevistas
Costa Alcalá, autores de La Segunda Revolución.
Margaret Stohl, coautora de Hermosas criaturas y guionista de La Capitana Marvel.
¿Que te apetece leer?

Cuéntanos qué quieres leer y el Recomendador te dirá qué libros encajan con tus preferencias.

¡Pruébalo!

Interview with...

Antonio Dikele

El Templo #56 (febrero 2017)
Por Carlota Echevarría
716 lecturas

Come è iniziato tutto? Prima di Fuori piove, dentro pure, passo a prenderti? scrivevi già?

È iniziato tutto per caso. Io ho sempre scritto frasi nella mia vita, mi sono sempre appuntato i pensieri su carta e quando non lo facevo e magari scordavo in seguito la frase che mi era venuta in mente ci restavo male. Ho iniziato a scrivere per una ragazza, perchè lei mi diceva che nei messaggi che le inviavo trovava delle frasi bellissime e una sera mi disse "perchè non provi a scrivere un libro?"

Sei passato da autopubblicarti a una delle case editrici più importanti d’Italia. Come è successo? Hai avuto offerte da altre case editrici?

Io sono una persona molto fortunata. Il libro autopubblicato lo lesse una giornalista che poi lo consigliò a Mondadori, e subito dopo loro mi contattarano ed io accettai subito preso dall'entusiasmo.

Quale è stata l’idea che ha dato vita a Prima o poi ci abbracceremo?

Il fatto che in quel periodo della mia vita io fossi sempre in treno. Stavo promuovendo il libro nuovo e quindi ero sempre in giro per l'Italia, prima o poi ci abbracceremo è nato così, tra un viaggio e l'altro.

Sappiamo che Fuori piove.. è molto autobiografico. Cosa c’è di te in Prima o poi ci abbracceremo?

Di me ci sono i sentimenti, i pensieri, i ragionamenti e anche le reazioni dei personaggi. In questo libro c'è più il mio lato emotivo.

Perché Prima o poi ci abbracceremo? e non Prima o poi ci baceremo?

Perchè l'abbraccio è un gesto universale.

I protagonisti dei tuoi romanzi devono superare il disinnamoramento. Cosa diresti a una persona con il cuore rotto?

Che comunque la vita continua, che soffrire è necessario. Spesso dimentichiamo che l'amore non è meritocratico, che non garantisce nulla ed è "giusto" anche se può suonare strano, che due persone ad un certo punto si lascino.

 

Il tuo ultimo romanzo, Chi sta male non lo dice, è uscito in Italia a settembre. Puoi raccontare ai lettori spagnoli di cosa parla?

Chi sta male non lo dice racconta una storia di periferia. Racconta il quartiere dove sono cresciuto da piccolo e la storia di una ragazza di nome Ifem, che ha perso la madre in un incidente stradale e si è convinta per una vita intera che con la forza dell'amore potesse cambiare le persone.

In Fuori piove... parli dei problemi che il razzismo ha portato nella tua relazione. Diresti che è stato anche un ostacolo nel momento di iniziare a pubblicare?

Si lo è stato, ma poi davvero ho smesso di pensarci, oggi evito chi mi giudica per l'apparenza, cerco di vivere la mia vita. Di essere felice con quello che ho, non è facile è vero ma al mondo incontreremo sempre persone maleducate che non sanno affrontare un discorso o che si reputano superiori.

Di tutte le esperienze che hai vissuto come autore, quale direi che è stata la migliore?

Sicuramente la mia prima presentazione a Milano. In quel momento ho capito che stavo realizzando qualcosa di concreto.

Quale è il tuo social network preferito per comunicare ocn i tuoi lettori e perché?

Io adoro Instagram, lo trovo meno volgare di Facebook.

Fuori piove.. è stato tradotto in spagnolo e in greco. Hai avuto rapporti con i lettori di questi paesi?

Molti lettori spagnoli mi hanno scritto, io però non so la lingua e quindi usavo il traduttore. Ora imparerò lo spagnolo anche per poter comunicare meglio con loro.

¿Qué dicen nuestros lectores?
El dador de recuerdos en Si decido quedarme (Si decido quedarme I): Un libro que nos enseña mucho sobre la vida, y no solo en situaci...
Laia en La lección de August (Wonder I): Me encantó el libro, me he leído el libro y también he visto la p...
Jonathan en La historia interminable: Considero La historia interminable un libro imprescindible...
iker alvarez en La Casa del Miedo: Me ha gustado el libro....
txatxe en Insu-Pu: la isla de los niños perdidos: Me mandaron comprarlo para la clase en Mercedarias y lo que no en...
Nepe en La lección de August (Wonder I): El libro me encantó, lo recomiendo mucho y muy buena reseña. ...
Últimas novedades en el catálogo
#CitasCallejeras